Brivido è un bellissimo gioco degli anni ottanta prodotto da una famosa casa editrice di giochi americana. Il gioco è di carattere horror e tratta di una casa stregata e di alcuni personaggi che devono esorcizzarla. Un gioco molto avvincente ed uno scenario molto curato.

Prima di giocare a Brivido bisogna montare tutta la scenografia che consiste in un castello con quattro stanze con quattro tipi di trappole diverse. Si inizia posizionando i personaggi sulla casella iniziale e si tira il dado. Dopo aver mosso il personaggio in base al numero del dado si fa girare la girandola del ragno.

Se esce il piede è via libera, se esce il teschio dovrai far cadere il teschio fosforescente nella bara, che potrà fare azionare una delle quattro trappole e far tornare al punto di partenza il malcapitato. Se invece esce la maschera del terrore non potrai effettuare nessun tiro di dadi per nessun turno, solo girare la girandola e sperare che esca il piede per togliere la maschera e tornare a giocare.

o scopo del gioco è quello di superare tutte e quattro le stanze senza essere fermato dalle quattro trappole, salire lungo le scale del castello, fino in cima, dove si trova la bara dalla quale scivola il teschio maledetto e chiuderla, in modo che il teschio non possa più cadere, esorcizzando così il castello. Il primo giocatore che ci riesce ha vinto.


read more

Questo gioco di carte di cui voglio spiegavi il funzionamento è un gioco molto semplice che potrete insegnare ai vostri bambini, perchè infatti è costituito da semplici regole. Era un gioco che infatti la mia mamma mi faceva fare sempre da piccola, ed io mi divertivo tanto.

Tra i giocatori si estrae quello che dovrà dare le carte. Per farlo tutti i giocatori estrarranno una carta dal mazzo: il giocatore che avrà preso la carta di valore superiore allora inizierà il turno di dare le carte. Colui che darà le carte comincerà a distribuirle al giocatore che sta alla sua destra e così via.

A ogni giocatore verranno date tre carte, e in più 4 carte andranno messe sul banco. A questo punto può iniziare il gioco. Si possono prendere soltanto le carte uguali, così ad esempio se a terra c’è un tre, e noi fra le nostre carte abbiamo un tre allora potremmo prenderlo. L’ultima carta presa dal giocatore deve rimanere scoperta fra le proprie carte conquistate.

La carta deve rimanere scoperta perchè infatti se il giocatore che deve tirare ha la stessa carta di quella scoperta, allora potrà “rubare” il mazzetto di carte conquistate dal suo avversario. Alla fine si fa la conta delle carte conquistate da ogni giocatore, e a vincere sarà il giocatore che ne avrà conquistato di più.


read more

Cosa fare per divertirsi con i propri amici in una giornata di pioggia? Semplice: giocare ad uno dei giochi di carte più antichi della nostra tradizione, la “Briscola”. Quello della Briscola è uno dei giochi di carte più comuni, ma anche uno dei più divertenti. Tutto ciò che occorre per poter giocare e divertirti con i tuoi amici è un mazzo di 40 carte da gioco.

Si gioca in 2 o 4 con un mazzo da 40 carte a quattro semi (coppe, spade, oro e bastoni). I mazzi possono essere, ad esempio, di carte napoletane o siciliane o trevisane. Di solito i giocatori si contrappongono a coppie. Ogni partita si compone di tre “mani”: chi supera i 60 punti vince la mano. La carta di valore superiore vince su quella di valore inferiore. I punti delle carte in ordine di presa sono: asso = 11, tre = 10, re = 4, cavallo = 3, fante = 2. Le altre carte non fanno punti. Il mazziere distribuisce tre carte a testa e poi ne gira una che, rimanendo scoperta sotto il mazzo, determina il seme di briscola.

Inizia il gioco chi è alla destra del mazziere, usando una carta. Anche gli altri, al proprio turno, giocano una carta. Vince il giro la carta più alta dello stesso seme della prima o la briscola più alta (sono dette “briscole” tutte le carte con il seme di briscola). Non devi obbligatoriamente rispondere a domande e, nel primo giro, non puoi parlare o fare segni al tuo compagno.

Dopo il primo giro, prima di giocare, devi pescare una carta (e, come te, lo devono fare tutti gli altri partecipanti). Inizia chi ha vinto il giro precedente. All’ultima mano, dopo aver pescato, puoi mostrare le tue carte al tuo compagno di squadra e tu puoi guardare le sue (lo stesso vale per l’altra coppia); puoi, inoltre, controllare e fare il conteggio dei punti già accumulati.


read more

Budoni è un comune della provincia di Olbia-Tempio, situato nella zona nord-est della Sardegna. Ricco di splendide e famose spiagge circondate da acque cristalline e trasparenti, Budoni è una meta ideale per una vacanza marina estiva. Ecco quindi una guida che ti aiuterà a trovare le più belle spiagge del posto.

Cala di Budoni è certamente una delle spiagge più belle e famose del posto. Questa spiaggia di sabbia bianca impalpabile è circondata da un mare cristallino e dalle mille tonalità di turchese, immersa nella macchia mediterranea questa bella spiaggia è facilmente raggiungibile prendendo la statale 125, svoltando direttamente all’abitato di Budoni.

Li Cucutti è un’altra imperdibile spiaggia di Budoni, molto attrezzata e circondata da una fresca pineta, questa bella spiaggia di sabbia bianca finissima è ideale per le famiglie con bambini in cerca di comodità e anche per i giovani in cerca di intrattenimento e divertimento. Per raggiungerla percorri la provinciale di San Teodoro, quindi svolta ad Agrustos, dove troverai una strada che conduce al parcheggio della spiaggia.

Una spiaggia ideale per le famiglie con bambini piccoli, grazie ai suoi fondali estremamente bassi e alle acque quasi mai mosse è Matta Per. Si tratta di un luogo ideale anche per chi vuole praticare uno sport come il sup, che può essere provato con una semplice tavola sup gonfiabile, o per nuotare in tranquillità. Questa spiaggia caratterizzata da acque limpide e trasparenti e immersa nella vegetazione è raggiungibile prendendo al statale 125 per Siniscola, al km 274, svolta verso il mare e prosegui fino al parcheggio della spiaggia.


read more

Organizzare piccole feste casalinghe non significa rinunciare alla creatività e nemmeno spendere grandi capitali per le decorazioni domestiche. Con un pizzico di inventiva si possono realizzare decorazioni a basso costo che renderanno speciale il tuo party.

Cappellini matti. Il giusto folle copricapo per la tua festa può fare la differenza tra un evento riuscito e un flop completo. Ma non c’è bisogno anche qui di recarsi in un negozio specializzato: basta qualche foglio di cartoncino e un po’ di fantasia. Ad esempio se volete creare un ambiente surreale, sostituite i vostri paralumi con tante bombette colorate. Praticate un foro al centro del cappello e fatevi passare la lampadina.
Se invece avete voglia di creare copricapi coloratissimi per ogni invitato, ecco come fare. Cercate online un modello in pdf da cappellino da party e ritagliatene la sagoma sul cartoncino colorato che avrete scelto di usare. Chiudete il cono inserendo all’interno un pezzo di nastro adesivo. Poi create due fori ai lati del copricapo e fateci passare il nastro che userete per tenere il cappello fermo sulla vostra testa, facendo passare il pezzetto di stoffa sotto al mento. Tagliate una striscia di cartapesta del colore a voi più gradito e, con le forbici praticate tanti piccoli taglietti sia da una lato che dall’altro, stando ben attenti a non tagliare del tutto la striscetta. Con l’aiuto di una spillatrice fissate la ghirlanda sul bordo e sulla cima del cappellino.

Decorazioni eco-soft. Per distribuire una luce soffusa che dia un tocco di eleganza e fantasia alla festa, prendete dei contenitori di latta e, con un punteruolo, create dei piccoli fori. Inserite un piccolo cero basso all’interno e piazzate i portacandela in giro per la casa. È consigliabile utilizzarli all’aperto perché la latta, tendendo a surriscaldarsi, potrebbe creare delle spiacevoli bruciature sui mobili. Se preferite evitare l’effetto “latta incandescente”, inserite lo stesso tipo di ceri in bicchieri da vino, così avrete più luce e meno metalli roventi in giro per casa. Potete usare anche dei barattoli di marmellata per ottenere delle lanterne sospese: create un piccolo cappio con del ferro filato e poi appendete i barattoli ad un filo resistente che fisserete nel punto più adatto a creare un illuminazione soffusa ma stellare.

Dolci cucchiai. Per offrire un dolcetto fantasioso e goloso, puntate su questa idea. Comprate dei cucchiai di plastica colorata e riempiteli di Nutella o con il misto di crema di cioccolata preferita (bianca, al peperoncino, all’arancia…). Poi decoratene la superficie con stelline e zuccherini colorati. Mettete tutto in congelatore per 4 ore. Al momento di ricevere gli ospiti, potete accoglierli con questo cucchiaio goloso.

Bicchieri speciali. Per accogliere i tuoi ospiti con un prosecco benaugurante, decorate i vostri flute con del glitter. Mescolate della colla trasparente con i brillantini e, utilizzando una spugna, prelevatene un po’ e passate la miscela sul fondo esterno del bicchiere. Alla fine della festa i vostri bicchieri torneranno normali con un semplice lavaggio.
Se non avete molto tempo da perdere ma volete rendere speciali i bicchieri dei vostri ospiti con decorazioni a tema, puntate su fogli adesivi colorati. Ritagliate cerchi, stelle, triangoli o quello che più vi stuzzica e incollateli sulla superficie dei bicchieri.

Portaposate fantasiosi. Invece di gettare i porta fazzoletti di cartone, rivestiteli di cartoncino o dipingeteli del colore che più vi piace. Allargate l’apertura da cui avete estratto i fazzoletti. Con del cartonicino create dei finti denti e incollateli in corrispondenza dei tagli. Ritagliando due cerchi disegnate due occhi che applicherete in cima alla scatola. Inserite le posate di plastica e avrete così un portaposate


read more