Come Lavorare la Lana

Siamo ormai in pieno inverno, fa freddo e quale miglior modo per fronteggiare il clima rigido di questa stagione se non coprirsi bene, onde evitare di ammalarsi? La lana è sicuramente uno dei tessuti più caldi che esistano in natura ma è importante infeltrirla bene, per fare in modo che davvero avvolga il corpo e lo protegga dal gelo. Ecco alcuni consigli utili per lavorare la lana nel migliore dei modi.

Occorrente
Lana, bacinella di acqua calda, tavolo molto grande, foglio plastificato

Prima dell’infeltrimento, tocca la lana con le mani rigorosamente asciutte. Devi bagnare la lana soltanto appena prima della lavorazione. Le fibre devono essere perfettamente asciutte prima della lavorazione, poiché devono essere distinte e separate l’una dall’altra. Risulta essere durante la lavorazione che devono attaccarsi.

Infeltrisci la lana, esercitando una certa pressione sugli strati di lana cardata e muovendo le mani in senso circolare, aiutandosi con l’acqua calda. Procurati uno spazio agevole per lavorare, che abbia un lavandino a portata di mano e un tavolo molto grande. Coprilo con un foglio plastificato o con un tessuto di cera.

Usa molti strati di lana, almeno 3-5, da aggiungere l’uno sopra l’altro, alternando la direzione delle fibre. La decorazione può essere realizzato usando la stessa lana cardata oppure se si vuole ottenere un disegno più accurato si può usare i pannelli di lana prefeltrita, che facilitano molto il lavoro rendendolo anche più accurato. Appoggia comunque il disegno sull’ultimo strato di lana nel punto desiderato.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *