Cosa Vedere a Istanbul

L’unica città al mondo su due continenti, nessun altro paese la eguaglia, é una sorta di abbraccio di due continenti, Asia e Europa; un tempo conosciuta come la capitale delle capitali, ha molte caratteristiche uniche e magnifiche. E’ l’unica città al mondo a cavallo di due continenti, e l’unica ad essere stata una capitale cristiana e islamica.

Prima di tutto per rispetto alle moschee di Instanbul, le chiese e le sinagoghe, è consigliabile indossare un abbigliamento del tutto rispettoso, quindi portati pantaloni lunghi, gonne lunghe e niente di scollato o di troppo sgargiante. Le donne che vogliono entrare in certi posti di culto, dovranno indossare anche un copricapo, di solito lo puoi anche acquistare a prezzi economici da venditori esterni ai siti culturali. Una delle prime cose da vedere è la Basilica di Santa Sofia, che è uno dei migliori esempi di arte e architettura bizantina. L’itinerario si compone di due parti principali: la chiesa stessa e la galleria di mosaici.
2

Uno dei posti più belli è la famosa Moschea Blu che è un altra vera e propria icona della Turchia, costruita nel 17 ° secolo come la Basilica di Santa Sofia, la moschea è ancora oggi un centro per manifestazioni religiose. Il Padiglione Imperiale, che fa parte della Moschea Blu, ospita un museo di tappeti con reperti risalenti al 16 ° al 19 ° secolo. Dietro la Moschea Blu è un’altra attrazione che vale veramente la pena di vedere è il Gran Palazzo del Mosaico, è proprio dietro la Moschea Blu, leggermente nascosto dentro un vicolo di negozi per turisti, questo è un museo che espone la pavimentazione del Palazzo Bucoleon di epoca bizantina che addirittura risale pare al 527-565.

Se sei un appassionato di James Bond dovresti allora visitare la Basilica della Cisterna, che venne usata come scenario nel film ‘Dalla Russia con amore’, è una specie di palazzo sommerso, un tempo questa cisterna era il serbatoio del Gran Palazzo, pensa che le colonne che sorreggono il tempio invece sono state prese da templi pre cristiani.

Se ce la fai, ti ci vorrà almeno in giorno intero, e ti va fai una crociera alle Prince’s Islands.Queste isole, a sud di Istanbul, nel Mar di Marmara, erano un tempo luogo per gli esiliati e i luminari. Oggi sono un meraviglioso -luogo per allontanarsi dalla frenesia e dal caos di Istanbul. I pacchetti delle crociere solitamente includono anche una carrozza trainata da cavalli, gite guidate a chiese, monasteri, palazzi antichi e pittoreschi.

Istanbul è un luogo ideale per magiare pesce, carni alla griglia e piatti pieni di spezie. La zona vecchia della città però ha pochi ristoranti, quindi per non perder troppo tempo vai direttamente verso il porto, il lungomare infatti è un ottimo posto per mangiare e la sera diventa anche pieno di bancarelle. Anche il quartiere di Beyoglu, ha numerosi ristoranti, ma è un pò più lontano.

Se per te un viaggio deve essere anche gastronomico, allora dovresti attraversare la parte asiatica della città per arrivare, a quella turca, è infatti uno dei posti nei quali si mangia meglio, almeno per i palati occidentali, i menù cambiano continuamente, e potrai gustare tanti superbi piatti tipici. Un consiglio? Lascia spazio per il dessert, come il “Fango del Cielo”, una specie di pasta con la panna, cannella e zucchero.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *